Floating market: il mercato galleggiante.

1659

La nostra vacanza in Thailandia continua con una bellissima giornata al floating market di Doamen Saduak. A 100 km a sud ovest da Bangkok, questo mercato galleggiante sarà in grado di rapire i vostri sguardi con i suoi mille colori.

floating market
Floating Market.

Prima di arrivare li, però, il nostro bus ci accompagna a visitare una fabbrica di orchidee e di cocco.

Fabbrica di orchidee
Fabbrica di orchidee.

Qui ci spiegano tutti i procedimenti da cui nascono creme, saponi e zucchero di cocco. Una vera delizia per il palato. Ne avremmo comprate almeno mille bustine, ma le nostre valigie piene e gli spostamenti che ci aspettano, non ce l’hanno permesso  😥 

Lavorazione del cocco
Lavorazione del cocco.

Dopo i tanti assaggi di cocco e una mini banana per spuntino, ripartiamo per raggiungere il floating market

Ingresso al Floating Market
Ingresso al Floating Market.

Giunti al mercato si può scegliere se camminare lungo le rive del fiume o fare un giro in barca. Accordatevi con il prezzo prima per evitare spiacevoli sorprese! (Dovreste pagare più o meno intorno ai 150 Bath). Noi da buoni turisti abbiamo fatto entrambe le cose!

Saliamo su una tipica barca a motore e iniziamo il nostro tour. Durante il primo tratto del percorso si possono ammirare le case degli abitanti locali e scoprire tutte le loro abitudini. Le case sono praticamente costruite sulle rive del fiume, le donne lavano i vestiti nelle acque torbide, gli uomini lavorano la terra e tutti utilizzano il canale come se fosse una strada, dove al posto delle automobili ci sono queste tipiche barche con motori molto suggestivi che si vedono solo nei film. 

Poco distante dalle abitazioni, si svolge il vero e proprio mercato. Ci sono tantissime barche traboccanti di frutta e verdura fresca, che vendono la loro merce ai clienti che affollano le rive. Alcune sono persino attrezzate per cucinare al momento e farvi assaggiare piatti tipici thailandesi.


Gli acquirenti sono numerosi e la negoziazione è all’ordine del giorno, fa tutto parte del divertimento, ma non aspettatevi di abbassare il prezzo più di qualche Bath. Un mercato un pò insolito, ma che vale la pena vedere se siete in Thailandia per avere un assaggio dello stile di vita tradizionale tailandese.

Finito il nostro giro in barca di circa un’ora sotto un sole che ci ha quasi sciolti, continuiamo a piedi. È ora di pranzo ed è praticamente impossibile resistere dal mangiare qualcosa con tutti gli odori che si sentono. Noi amanti del cocco ci lasciamo andare alla tentazione e assaggiamo i famosi pancakes (poi vi diremo come prepararli nella sezione food) e il gelato al cocco più buono del mondo. Provare per credere!

Pancakes e gelato al cocco.
Pancakes e gelato al cocco.

Mentre camminiamo, tra bancarelle di souvenirs, cibo, vestiti e tanto altro, incontriamo simpatici animaletti con cui scattare qualche foto ricordo! Indovinate un pò?!… Solo dei piccoli pitoni e delle dolcissime scimmiette. Un ottimo incontro per una che ha paura dei serpenti!

Il nostro tour al floating market purtroppo finisce qui. E’ ora di ritornare al Bandara Suite Hotel a Bangkok per rifare le valigie. Domani partiremo per Kanchanaburi, ma prima di andar via noi cocco-dipendenti beviamo un’acqua di cocco!

Vota tu il post, prima degli altri.
Per favore attendi...